Testo a cura del dott.Piercarlo Salari medici pediatra, responsabile del gruppo di lavoro per il sostegno alla genitorialità SIPPS

 

Lo spuntare di un dentino è un processo fisiologico che può però avvenire in modo doloroso ed essere accompagnato da diversi disturbi. I denti decidui, più comunemente chiamati “denti da latte” sono 20 e compaiono tra il sesto mese e il secondo anno di vita del bambino.

Primi a comparire sono gli incisivi centrali inferiori; gli ultimi i secondi molari superiori. I dentini, sono suddivisi per ogni arcata dentale nel seguente modo: 2 incisivi centrali, 2 incisivi laterali, 2 canini, 4 molari.

Gli incisivi centrali inferiori sono di solito i primi a spuntare, cioè tra il 5° e il 7° mese di vita del bambino, mentre gli incisivi superiori compaiono leggermente più tardi, di solito tra il 6° e l’8° mese di vita. L’eruzione degli incisivi centrali e laterali delle due arcate si completa, generalmente, entro il primo anno di vita del bambino.

L’eruzione dei denti decidui avviene quindi secondo il seguente calendario:

  • incisivi centrali e laterali dal 5° al 15° mese;
  • primi molari decidui dal 10° al 16° mese;
  • canini dal 16° al 20° mese;
  • secondi molari decidui dal 20° al 30° mese.

 

disturbi dentizione omeopatia sollievo

 

La funzione principale dei dentini è la masticazione: permettono infatti al bambino di passare dall’alimentazione liquida dei primi mesi di vita ai cibi semiliquidi prima e solidi poi. Inoltre i “denti da latte” fungono da guida per quelli permanenti, riservando lo spazio necessario per una corretta crescita e un adeguato posizionamento all’interno della bocca.

I denti permanenti sono 32 e la loro eruzione comincia verso i 6 anni con la comparsa del primo molare inferiore, per completarsi verso i 18-20 anni con il terzo molare, noto come “dente del giudizio”.

 

Studi scientifici 1; 2; 3 hanno dimostrato che la dentizione può essere associata a:

  • sintomi generali – irritabilità, disturbi del sonno, diarrea, inappetenza;
  • sintomi locali – infiammazione gengivale, salivazione abbondante, smania di mordere.

 

disturbi dentizione omeopatia sollievo

 

Il 78% dei bambini è sintomatico durante la dentizione e la sintomatologia acuta può durare da 5 a 8 giorni.4

Spesso questi disturbi si manifestano nei giorni immediatamente precedenti o successivi allo spuntare del dentino. In questi casi, i medicinali omeopatici possono dare sollievo, migliorando notevolmente le condizioni e il benessere generale del bambino.5

 

disturbi dentizione omeopatia sollievo

 

I medicinali omeopatici, caratterizzati da alte diluizioni, non presentano generalmente tossicità chimica, controindicazioni, interazioni farmacologiche ed effetti indesiderati direttamente legati alle quantità assunte. 6; 7 Inoltre possono essere utilizzati, se necessario, in concomitanza con altre terapie farmacologiche.8; 9 Alcuni medicinali omeopatici si presentano in forme orali molto adatte al bambino, pratiche da somministrare sia in casa che fuori.

L’attenzione per la dentizione non dovrebbe limitarsi alla gestione degli eventuali disturbi ad essa associati, ma è importante che i genitori, sin da subito, insegnino al bambino l’importanza della corretta igiene orale. È inoltre opportuno prendere un primo appuntamento con un odontoiatra verso i tre anni del bambino, possibilmente presso uno studio specializzato in odontoiatria infantile, per poi tornare successivamente per un controllo verso i 5-6 anni: sarebbe meglio non far coincidere la prima visita con un’emergenza, come un trauma, o in caso di dolore ai denti, per evitare che il bambino associ lo studio dentistico a un ricordo negativo. La visita dovrebbe essere alternata a giochi e lezioni divertenti di spazzolamento, per associare un ricordo positivo alla figura del dentista.

 


 

1 Shapira J, Berenstein-Ajzman G, Engelhard D, C ahan S, Kalickman I, Barak V. Cytokine levels in gingival crevicular fluid of erupting primary teeth correlated with systemic disturbances accompanying teething. Pediatr. Dent; 2003; 25 (5): 441-448.

2 Macknin ML, Piedmonte M, Jacobs J, Skibinski C. Symptoms associated with infant teething: a prospective study. Pediatrics; 2000; 105 (4): 747-52

3 Massignan C, Cardoso M, Porporatti AL et al. Signs and symptoms of primary tooth eruption: A metaanalysis. Pediatrics; 2016; 137 (3): e20153501.

4 Macknin ML, Piedmonte M, Jacobs J, Skibinski C. Symptoms associated with infant teething: a prospective study. Pediatrics; 2000; 105 (4): 747-52

5 Granata G. Omeopatia in pediatria. Ed. Libreria Cortina Milano; 1981. p.47.

6 D.Lgs. 219/2006 art.16, comma 1 c). G.U. Serie generale n.142 del 21/6/2006.

7 Boulet J. Homéopathie – L’enfant. Marabout; 2003. p.15,16.

8 Jouanny J, Crapanne JB, Dancer H, Masson JL. Terapia omeopatica: possibilità in patologia acuta. Ed. Ariete Salute; 1993. p.81,94-96.

9 Boiron M, Payre-Ficot A. Omeopatia Il Manuale per il farmacista. Milano: Tecniche Nuove; 2001. p.23.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.