Stare seduti a lungo, assumendo posizioni scorrette, può provocare una serie di dolori a gambe, braccia, collo e soprattutto alla schiena. Oltre a rieducare il corpo a una corretta postura, si può ricorrere all’omeopatia, una valida opportunità terapeutica per chi soffre di questi dolori muscolari.

Mal di schiena: uno dei disturbi più diffusi

Il mal di schiena è uno dei disturbi più diffusi, infatti l’80%1 degli italiani ne ha sofferto almeno una volta nella vita ed è in continuo aumento. La vita sedentaria, le posizioni scorrette e lo stress si ripercuotono immancabilmente sulla salute della colonna vertebrale, una delle strutture più forti del corpo umano, che deve assolvere a numerosi ed importanti compiti: dalla stabilità, alla mobilità al contenimento. Le cause del mal di schiena possono essere ricondotte sia a dolori articolari, sia a quelli muscolari; tra i mal di schiena di origine muscolare, la causa più comune è proprio la postura scorretta, che può provocare l’affaticamento di spalle e collo. L’arma migliore per affrontare il mal di schiena è la prevenzione, per questo è bene prestare attenzione ai piccoli gesti quotidiani. Per prevenire i dolori muscolari causati dall’abitudine ad assumere posizioni scorrette, ci sono alcuni consigli utili che è bene seguire.

Sedersi bene!

Quando si è seduti, per esempio, è importante mantenere la schiena dritta in modo da formare con il bacino un angolo retto tenendola ben appoggiata allo schienale. Per leggere e scrivere invece, il busto va inclinato in avanti, a livello delle anche, e i gomiti vanno appoggiati alla scrivania. Ogni dure ore trascorse sedute, non dimentichiamoci di concederci delle pause passeggiando per un paio di minuti.

Attenzione ai pesi!

Quando capita di dover sollevare borse pesanti, è importante scaricare sugli arti inferiori il peso del corpo, preservando la schiena. Per questo motivo prima di afferrare un oggetto pesante è sempre bene divaricare leggermente i piedi e flettere le ginocchia, mantenendo la schiena dritta. Durante il sollevamento, il carico va tenuto il più possibile in prossimità del corpo, evitando di trasportarlo con un solo braccio.

Quando si guida!

Anche quando si guida bisogna fare attenzione alla postura. In primis, è necessario mantenere una distanza dai pedali che consenta di appoggiare il bacino allo schienale con anche e ginocchia leggermente flesse. Inoltre, il sedile deve essere posizionato in modo tale da poter tenere le braccia piegate e le mani appoggiate comodamente sulla parte superiore del volante.

Occhio ai tacchi!

Per le donne, anche l’utilizzo dei tacchi alti, che costringono il corpo a compensare lo sbilanciamento in avanti con una deformazione dell’intera colonna, può contribuire allo sviluppo di disturbi alla schiena.

Fare attività fisica!

Non dimentichiamoci poi che anche lo sport può rappresentare un valido alleato, se praticato con lo scopo di rinforzare tendini, articolazioni e soprattutto muscoli, che contribuiscono all’equilibrio della colonna.

L’aiuto dell’omeopatia

L’omeopatia inoltre, può rappresentare un valido aiuto per chi soffre di mal di schiena causato dalla sedentarietà e dalle cattive posture. I medicinali omeopatici sono generalmente privi di effetti collaterali e adatti a tutti. Chiedi consiglio al tuo medico e al tuo farmacista, che sapranno indicarti la soluzione più adatta a te.

 


1 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=9007

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.