10.500 atleti, provenienti da 205 nazioni, popolano il villaggio olimpico di Barra da Tijuca in attesa di mettersi alla prova con i Giochi Olimpici di Rio 2016. Verranno assegnate 306 medaglie d’oro in 41 diverse discipline sportive; un’estate quindi all’insegna dello sport, che potrebbe spingere molti italiani a dedicarsi ancora di più all’attività fisica. Passiamo in rassegna i benefici e i possibili rischi delle discipline che saranno maggiormente seguite in questa trentunesima edizione delle Olimpiadi.

 

blog_5

L’Atletica leggera è lo sport olimpico per eccellenza e vedrà l’assegnazione di 47 medaglie d’oro. La pratica di queste discipline, che vanno dalle corse ai salti in elevazione e in estensione, alla marcia, consente di sviluppare quasi tutti i muscoli e di incrementare la capacità polmonare, migliorando sensibilmente lo stato di salute. Tuttavia, le problematiche più frequenti sono la distorsione alla caviglia e la tendinite al ginocchio, conosciuta anche come ginocchio del saltatore: i medicinali omeopatici possono rivelarsi una valida scelta terapeutica anche per alleviare il dolore.

 

blog_6

Per il Judo, la Lotta e il Taekwondo durante i Giochi olimpici verranno assegnate 40 medaglie.
La pratica di questi tre sport privilegia la flessibilità articolare, la stabilità, l’equilibrio e il rinforzo muscolare. Inoltre, nell’età dello sviluppo, permettono benefici anche a livello psico-fisico e un controllo nella disciplina e nell’attenzione verso l’avversario. I traumi tipici di questi sport di contatto sono contusioni e traumi distorsivi a carico delle articolazioni. Le contusioni sono la conseguenza di lesioni traumatiche dei tessuti sottocutanei, provocate da un urto, con possibile formazione di ematomi. I medicinali omeopatici possono essere utilizzati per limitare la formazione di ematomi e accelerare il riassorbimento dell’edema post-traumatico.

 

blog_7

Altre 28 medaglie d’oro verranno poi assegnate per gli sport di squadra come Beach volley, Basket, Calcio, Pallamano e Rugby. Uno dei disturbi più frequenti è rappresentato dai crampi, contrazioni dolorose molto comuni quando l’organismo è sottoposto a un intenso sforzo muscolare. Per alleviare il dolore si consiglia di bere immediatamente dei liquidi e estendere il muscolo contratto. Nelle discipline come basket, pallavolo e rugby sono anche diffusi i traumatismi della mano, traumi contusivi e distorsivi. Sia per i traumi, che per i crampi, i medicinali omeopatici possono costituire un valido aiuto per favorire una rapida risoluzione del problema.

 

blog_4

Durante le Olimpiadi 2016, le gare relative agli sport acquatici (Nuoto, Sincro, Pallanuoto, Tuffi) vedranno invece l’attribuzione di 46 medaglie d’oro. La pratica di queste discipline contribuisce a ridurre fattori di rischio cardiovascolare e favorire la mobilità articolare in condizioni di ridotta gravità. Uno dei disturbi che interessa maggiormente i nuotatori sono le irritazioni oculari, che possono trovare una soluzione nei medicinali omeopatici, alleviando arrossamento e bruciore. Una patologia frequente per chi pratica questa disciplina è l’otite esterna: un’infiammazione che coinvolge parzialmente o completamente il canale uditivo esterno e che può provocare dolore intenso. Anche in questo caso, il ricorso all’omeopatia può costituire un valido aiuto.

 

blog_3

Discipline come il Badminton, Tennis e Tennistavolo permettono di sviluppare velocità di esecuzione del gesto e anticipazione del movimento. Oltre a ferite ed escoriazioni, contusioni ed ematomi, il disturbo più tipico è il cosiddetto gomito del tennista, una forma resistente di tendinite che colpisce i tendini connessi all’epicondilo, una struttura ossea del gomito. Se non viene curata, l’infiammazione e il dolore possono aumentare e cronicizzarsi. I medicinali omeopatici possono rappresentare una valida soluzione per lenire il dolore dovuto alla sollecitazione eccessiva microtraumatica.

 

blog_2

Saranno 30 gli ori attribuiti al Canottaggio, la Canoa e il Kayak, che apportano numerosi vantaggi a chi le pratica: oltre a ridurre l’insorgenza di patologie cardiovascolari e mataboliche, contribuiscono a ridurre lo stress quotidiano anche grazie al fatto di stare all’aria aperta. Le problematiche più frequenti associate a queste discipline sono la lombalgia e la cervicalgia, sindromi dolorose e spesso frequenti a carico delle zone lombari o cervicali, associate a contratture. L’omeopatia può essere una valida alleata nel trattamento del dolore muscolare.

 

blog_1

A Rio 2016 si assisterà anche all’atteso ritorno del Golf, che si ripresenta ai Giochi olimpici dopo più di un secolo. Questa disciplina sportiva è stata presente alle Olimpiadi in solo due edizioni: Parigi 1900 e St. Louis 1904. Il Golf è uno sport a bassa intensità di esercizio, che permette di coniugare benessere fisico e psichico, a qualsiasi età. I medicinali omeopatici possono essere d’aiuto nelle forme di sindromi articolari acute che, interessano la spalla, tipiche del golf.

Sia nella preparazione fisica, che di fronte a un trauma sportivo, sono tante le possibilità terapeutiche di cui avvalersi. Per tutti gli sportivi l’omeopatia può rivelarsi una preziosa alleata. Grazie alle loro alte diluizioni, i medicinali omeopatici, sono in genere privi di tossicità chimica e di effetti collaterali direttamente legati alla quantità di prodotto assunto. Generalmente non comportano rischi di interazione con altri farmaci e non contengono sostanze dopanti, risultando quindi particolarmente adatti a livello agonistico.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *