Sono sempre più numerose le donne, molte di loro mamme, che si affidano all’omeopatia per la prevenzione e la cura di tanti disturbi per sé e per i propri piccoli.[1]

Scopriamo insieme come i medicinali omeopatici possono essere utili sin dall’inizio della vita di una mamma:

  • I medicinali omeopatici caratterizzati dalle alte diluizioni sono in genere privi di effetti collaterali e possono essere normalmente assunti anche in gravidanza, allattamento e somministrati ai bambini più piccoli. In tutti questi casi è sempre importante chiedere consiglio al medico e al farmacista.
  • Durante l’infanzia i medicinali omeopatici possono essere utili in caso di coliche gassose, crosta lattea, patologie otorinolaringoiatriche, (raffreddore, sinusite, otite, mal di gola), sindromi influenzali, tosse, fastidi associati allo spuntare dei primi dentini, dermatiti, eritemi, ecc.…
  • Normalmente si possono assumere in concomitanza con altri medicinali: una delle prerogative dei medicinali omeopatici ad alte diluizioni è che generalmente non prevedono interazione con altri farmaci.

Per le mamme che scelgono di allattare al seno, i medicinali omeopatici possono essere di grande aiuto sia per favorire la montata lattea, sia per diminuire il dolore ad essa collegato. Durante i primi mesi di allattamento, spesso si possono inoltre manifestare le ragadi, ossia delle fissurazioni sulla cute del capezzolo, caratterizzate da dolore che può essere davvero intenso fino a indurre la neomamma a sospendere l’allattamento: anche in questi casi i medicinali omeopatici possono costituire un valido aiuto.

La somministrazione dei medicinali omeopatici ai più piccoli è molto semplice: i granuli e i globuli, ovvero le forme farmaceutiche specifiche più diffuse dell’omeopatia, vanno lasciati sciogliere sotto la lingua del bimbo. Per i neonati e i bambini sotto i sei anni di età è possibile scioglierli in un po’ d’acqua, preferibilmente a temperatura ambiente (meglio evitare la miscelazione con tisane o bevande aromatiche) e fatti assumere in un bicchiere o nel biberon. La posologia dei medicinali omeopatici generalmente non varia in base al peso e all’età, per questo non ci sono differenze significative tra gli adulti e i bambini.

—————————————————————

[1] Fonte Elma Research 2013

omeopatia e gravidanza allattamento al seno

I medicinali omeopatici caratterizzati dalle alte diluizioni possono essere un valido aiuto per le mamme che decidono di allattare al seno. Per conoscere i medicinali omeopatici più adatti alle proprie esigenze occorre rivolgersi sempre al proprio medico o al farmacista.

omeopatia e gravidanza montata lattea

I medicinali omeopatici possono essere alleati preziosi per favorire la montata lattea e per diminuire il dolore ad essa collegato. Quando il latte tarda a montare si consiglia di bere molto e non costringere il seno in reggiseni fascianti.

omeopatia e gravidanza ragadi

Durante l’allattamento possono manifestarsi le ragadi, ossia delle fissurazioni sulla cute del capezzolo, caratterizzate da dolore: anche in questo caso i medicinali omeopatici possono essere di aiuto.

omeopatia e gravidanza coliche gassose

Se dopo aver mangiato, il piccolo piange ed è inconsolabile, gettando i genitori in uno stato d’apprensione, molto spesso si tratta di coliche gassose. Il ricorso ai medicinali omeopatici può essere d’aiuto per il trattamento delle coliche gassose. I medicinali omeopatici costituiti da sostanze attive molto diluite combinano i benefici terapeutici alla ridotta incidenza di effetti collaterali.

omeopatia e gravidanza primi dentini

Per la maggior parte dei bambini, l’arrivo dei primi dentini si manifesta in modo doloroso e può essere accompagnato da diversi disturbi come salivazione abbondante, irritabilità, agitazione improvvisa, gengive arrossate o gonfie, guance rosse, frequenti risvegli notturni e sederino arrossato. I medicinali omeopatici possono alleviare il dolore e i fastidi associati allo spuntare dei primi dentini e si possono presentare in forme orali molto adatte al bambino, pratiche da somministrare sia in casa che fuori.

omeopatia e gravidanza crosta lattea

Un disturbo tipico del lattante è la crosta lattea. In genere, compare nelle prime settimane di vita e provoca la formazione di squame unte di colore giallastro localizzate in prevalenza sul cuoio capelluto, ma anche in altre parti del corpo. Anche in questo caso l’omeopatia può essere un valido supporto.

omeopatia e gravidanza eritema da pannolino

Un fastidio che riguarda la pelle, molto comune tra i bambini sotto i due anni di età e che può trovare una soluzione con i medicinali omeopatici è l’eritema da pannolino.

2 Commenti

  1. buona sera. volevo sapere se posso usare il vostro prodotto Mg300+ in gravidanza. sono di 23 settimane. grazie mille per la vostra attenzione.

    Rispondi

    1. Ciao Mirvjen, il nostro consiglio è di rivolgerti al tuo ginecologo perché possa, valutando la tua specifica situazione, rispondere alla tua domanda. Augurissimi per l’attesa più dolce che ci sia 🙂

      Rispondi

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.