La vista è un bene prezioso, anche se a volte è data per scontato o ingiustamente trascurata, poiché ci fornisce l’80% delle informazioni sul mondo circostante. Per questo è importante ricordarsi sempre di prendersene cura. Da diversi anni, infatti, la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sensibilizza sull’importanza della vista, dedicandogli una giornata nel mese di ottobre.

Per poter salvaguardare la vista, va trattato con particolare riguardo l’occhio, ovvero l’organo di senso esterno dell’apparato visivo, che ha il compito di ricavare informazioni sull’ambiente circostante attraverso la luce.

Capiamo insieme quali possono essere i principali disturbi oculari e quali le soluzioni che possono aiutarci a ristabilire la salute e il benessere dei nostri occhi.

I principali disturbi agli occhi

Estremamente delicato e sensibile, è possibile che agenti esterni a cui è esposto, come vento e smog, ne condizionino lo stato di salute, ma non solo, diverse sono le cause dei fastidi percepiti agli occhi. I principali disturbi sono generalmente l’irritazione oculare o congiuntivite e la disfunzione lacrimale.

La congiuntivite è un’infiammazione della congiuntiva, cioè della membrana trasparente che riveste l’occhio. Il primo sintomo è solitamente l’occhio arrossato, fenomeno dovuto alla dilatazione dei vasi sanguigni. L’occhio arrossato può essere causato da infezioni virali e batteriche, da infezioni delle palpebre, da traumi o dall’esposizione ad allergeni e altre sostanze irritanti.

La disfunzione lacrimale, più nota come occhio secco, è dovuta all’alterazione quantitativa o di composizione del film lacrimale. Ne deriva una secchezza oculare che irrita l’occhio. Questa infatti è una condizione caratterizzata dalla presenza dei sintomi tipici dell’irritazione oculare, come arrossamento, senso di secchezza e di corpo estraneo, bruciore, desiderio di lavarsi o strofinarsi spesso gli occhi, prurito, fastidio alla luce, maggiore affaticamento visivo, difficoltà ad aprire gli occhi al mattino e visione offuscata. La sindrome dell’occhio secco può aumentare con in il passare degli anni oppure può avere origini diverse. È possibile che sopraggiunga in presenza di altre patologie, soprattutto reumatiche e ormonali, per esempio nelle donne in menopausa o in gravidanza , o in seguito all’assunzione di alcuni farmaci e con l’esposizione a fattori ambientali, quali il vento, l’aria condizionata, l’uso eccessivo di lenti a contatto e di dispositivi digitali, come per esempio computer o smartphone .

Come calmare i sintomi dell’irritazione oculare?

L’irritazione oculare può avere diverse cause. Se è dovuta alla secchezza oculare, è possibile calmare i sintomi agendo sul film lacrimale, intervenendo tempestivamente per ripristinare la composizione fisiologica propria delle lacrime. Questo consente di ridurre rapidamente i disturbi e permette di ristabilire la funzione protettiva del film lacrimale. Se invece oltre ad avere l’occhio arrossato sono presenti secrezioni come “catarro” o l’occhio piange abbondantemente, la congiuntivite potrebbe essere di natura infettiva e quindi è bene consultare l’oculista per una visita approfondita.

Ricordiamo che la lubrificazione e l’idratazione dell’occhio sono fondamentali per la sua salute e quindi per una buona qualità della vista. Le lacrime, oltre a lubrificare l’occhio, hanno diverse funzioni come quella di nutrire la cornea e anche di difendere l’occhio stesso, diminuendo i rischi di attecchimento dei germi e facilitano l’eliminazione delle sostanze estranee.

I medicinali omeopatici per la salute degli occhi

Disponibili in diverse forme farmaceutiche, come granuli e colliri, i medicinali omeopatici possono essere un prezioso aiuto e un valido alleato per la salute degli occhi. Inoltre, grazie alle diluizioni delle sostanze attive, generalmente possono essere somministrati anche in concomitanza con altre terapie.

Chiedi al tuo medico e al tuo farmacista: sapranno consigliarti i medicinali omeopatici per gli occhi più adatti alle tue esigenze.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.